Un nuovo universo per la neurologia

La scienza fa maggiori progressi proprio quando si generano tra i ricercatori contrasti e perplessità conseguenti a nuovi risultati in disaccordo con le precedenti teorie. Ma, nella storia della scienza talora accade che prevalga una di due tesi contrapposte, solo perché viene successivamente dimostrata, come nel caso della famosa diatriba tra Golgi e Cajal, i quali, evidenziando, ciascuno col proprio metodo di colorazione le reti nervose, ricevettero il Nobel nel 1906. Entrambi. Nonostante fossero in antitesi, poiché all’epoca era impossibile verificare che fosse Cajal ad avere ragione. Infatti con i sali d’argento di Golgi i nervi apparivano in struttura reticolare continua come fili elettrici collegati tra loro (e ciò risultava molto logico, essendo ormai chiaro che i nervi fossero dei conduttori); mentre col metodo di Cajal (effettivamente più raffinato) si riuscivano a distinguere i singoli neuroni in contiguità, ovvero interrotti da un piccolo spazio (oggi noto come intersinaptico), che all’inizio del ‘900, non poteva che [...]

Enaip: alta formazione per mestieri, anche 4.0

La stima è di Manpower Group, che, in seguito a uno studio in 43 Paesi, prevede che non si avrà, [...]

Il semplice compito di schiacciare un pulsante produce uno stimolo che attiva simultaneamente 40 aree cerebrali diverse

Una delle innovazioni principali nel campo delle Neuroscienze e’ la recente tecnica dell’optogenetica che permette di attivare in modo selettivo [...]

Simulazione del movimento orbitale dei satelliti galileani di Giove

* In questo video (creato dall’Agenzia spaziale europea – ESA): parametri di distanza dei satelliti gioviani e loro ombre sulla [...]

Premio Galileo: funzionerà la ricetta Zovico

Padova, 19 gennaio 2018: siglata l’intesa tra Rettore e Sindaco di Padova per il Premio Galileo 2018, “i meccanismi non [...]

Terremoti: la normativa è tutta da rivedere seguendo un metodo assai diverso

Gli uomini hanno la memoria corta. Le generazioni ancora di più. È abbastanza comprensibile, se si considera che, psicologicamente, si [...]

Ildiko Szabo: una molecola anticancro che lascia intatti i tessuti sani

Se tutti gli agenti chimici anticancro che vengono continuamente scoperti, e annunciati dai mezzi di informazione di massa, non fossero [...]

James Webb Telescope (JWST)

Il futuro telescopio spaziale è costruito. Sarà messo in orbita nel 2018. Si chiama James Webb Space Telescope e prende [...]

Volpe sta con Flaubert: “non è la perla che fa la collana, ma il filo”…

“Ormai non c’è più nessuno che parli contro il contesto, tuttavia bisogna fare attenzione che la celebrazione dell’importanza del contesto [...]

ESISTENZE ALTERNATIVE

Si può tranquillamente affermare che mai una mostra sia stata allestita in un contesto più adeguato. Lo garantisce il tanto [...]

Ma come si fa a datare le rocce?

Per i geologi ancora oggi la domanda alla quale spesso è scientificamente più importante rispondere non è “quanto tempo fa”? [...]