Arte e Sapori: “supersimmetria” sensoriale per l’equilibrio olistico

Dopo che Copernico descrisse la posizione dinamica dell’uomo nel sistema solare, Cartesio tentò di conciliare il pensiero umano con il suo stesso universo corporeo mediante un famoso stratagemma razionale. Oggi, a quattro secoli di distanza, è l’universo sensoriale, inquisito dalla moderna ricerca scientifica, che si dimostra il più idoneo a spiegare gli intimi rapporti tra corpo e mente. Il gusto e la vista sono i due canali sensoriali più importanti per la conservazione dell’esistenza. Dotati di facoltà fisiche sorprendentemente diverse (il primo assaggia la materia – energia elettrochimica – per predire i nutrienti; la seconda raccoglie la luce – energia quantistica – e astrae contorni dalle forme degli oggetti, per informare sull’ambiente, consentire la formulazione di modelli, strategie, ideali), sollecitano facoltà mentali che possono interagire tra loro, orientando il comportamento. Una sorta di “supersimmetria” tra vie sensoriali solo apparentemente antitetiche, che biochimica e fisica della mente rendono coerenti, per un risultato proficuo quanto sublime, quando [...]

900 anni dal più grande terremoto dell’Italia settentrionale

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) con l’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti (IVSLA) e il Centro euro-mediterraneo [...]

Organizzando servizi garantiti a supporto delle emozioni il turismo arriva ovunque

“Ma sei sicuro che  dei turisti possano arrivare proprio qua da noi”? È la domanda che si sente spesso rivolgere [...]

Radicchio di Verona Igp vince sui paradossi europei

C’è stato pure il rischio che l’Olanda si accaparrasse l’esclusiva della produzione del radicchio semilungo di Verona con tanto di [...]

Milano, 21 settembre 2017: parte alla grande il Progetto Artepassante

              Il programma al link: http://www.artepassante.it/

La pregnanza della storia e della bellezza emergono dalla rete delle relazioni, non da paradigmi canonici

VENETKENS : viaggio nella terra dei Veneti antichi La mostra Venetkens, della quale ci siamo occupati nel 2013 su “Tempo e [...]

Quegli Argonauti dei sentieri del Baldo alla ricerca del vello povero

La lupa, allegoria dantesca simbolo della cupidigia (nonché, nella letteratura popolare, e nell’immaginario collettivo, archetipale predatore della pecora), verrà sconfitta [...]

Radicchio di Verona? un ottimo tranquillante

C’era una volta un filosofo di nome Ludovico Feuerbach che accusava Hegel di aver operato, col suo assoluto idealismo, un [...]

Si chiama Frangivento, ma potrebbe essere uno tsunami…

Nell’anteprima del video: Kristian Ghedina e Giorgio Pirolo sulle Tofane // Stanley Kubrick ricevendo nel ’97 il Griffith Award ha [...]

Come nascono le idee? e un centro di ricerca di massimo livello?

Tutti coloro ai quali è capitato di avere un “colpo di genio”, o magari anche una semplice idea abbastanza brillante [...]

Dolomiti Bellunesi: una vasta area di interesse paleontologico

“Ma certo che lo conoscevo, Vittorino Cazzetta era un caro amico” confida a Scienzaveneto Dario Dall’Olio, mentre dalla sua espressione traspare [...]